GIOCHI DI FORTUNA

L'invenzione di rituali per assicurarsi un esito favorevole risale agli uomini primitivi. Danze tribali e altre varie cerimonie venivano eseguite per propiziarsi il favore degli dei. La maggior parte di questi antichi rituali è scomparsa, ma ci sono persone, pur colte e intelligenti, che ancora li praticano quando visitano il casinò. Quando si tratta di giochi di fortuna alcuni giocatori credono nella connessione di astrologia e gioco, alcuni invece svolgono dei riti particolai, altri ancora usano amuleti. Sono molti coloro che ricorrono a pratiche talvolta bizzarre per attirare la buona sorte mentre giocano.

Prima di scommettere

C’è chi cerca di attirare la buona sorte prima ancora di arrivare al casinò, indossando dei vestiti o dei gioielli particolari, conservati solo per quell'occasione.

Alcuni associano un evento particolare accaduto prima di una serata fortunate al casinò e la vogliono ripetere una storia bizzarra è quella di una coppia che diverse volte, la sera prima di andare al casinò ha mangiato uno spezzatino particolare, e il giorno dopo ha vinto un bel po' e adesso, credendo possa esserci una connessione mangiano sempre quel piatto a cena, la sera prima della visita al casinò. Molti giocatori consultano l'oroscopo e i bioritmi prima di partire.

Toccare la macchina

La maggior parte dei giocatori sa che non c'è modo di influenzare l'esito di un giro su una slot machine, ma molti di loro tentano lo stesso vari approcci, come se la macchina avesse dei sentimenti o la coscienza di influenze esterne. A questo tipo di giocatori piace avere un rapporto intimo con le macchine. Baciano, accarezzano o parlano amorevolmente alla macchina, nella speranza di sedurla. Probabilmente non sapranno dirvi nulla riguardo alla strategia su come battere una slot progressiva, ma convinti che il loro sistema funzioni salutano sempre la macchina prima di iniziare a giocare oppure la pregano e le parlano dicendo: "Ti prego, ti prego, fammi vincere, ti prego, dammi i soldi", sfregandola continuamente con le mani.

Alcuni giocatori provano a toccare le slot, variando la loro routine mentre giocano. Altra pratica molto comune è togliere e rimettere la carta slot durante il gioco. Il giocatore ritiene che facendo in questo modo la macchina pensi che si era seduto un nuovo scommettitore.

I riti bizzarri non finiscono qui molti quando giocano chiudono gli occhi come se potessero ottenere un contatto telepatico con la macchina. Altri portano con sé amuleti: dal ciuccio che si aveva da bambini alla foto di un caro defunto. E di sicuro questi rituali aiutano a rendere molto più entusiasmante e magica la partita al casinò.

Portafortuna

Sono diversi i siti poker che offrono bonus per giocare, ma una volta che si gioca con denaro reale, i giocatori hanno sempre bisogno di un modo per accattivarsi la buona sorte. Perciò utilizzare un portafortuna è un rituale molto comune. Alcuni di loro li ostentano, mentre altri li tengono gelosamente nascosti. Così molti giocatori di poker celano i loro portafortuna nella custodia delle carte, pensando in questo modo di mascherare il vero scopo della loro presenza. E non si creda che ciò non avvenga anche nel gioco del poker online, anche se non si vede.

Bamboline e Troll invece sembrano essere il portafortuna preferito dai giocatori di bingo. Basta fare un giro per una sala tutto bingo per vedere più colori di capelli che in una scatola di pastelli Crayola.

A volte nei casinò si vedono anche orsacchiotti e altri animali che richiamano mascotte di squadre di calcio che probabilmente non vincono da anni.

Una delle cose più strane che ho visto in un casinò di Las Vegas era un uomo che giocava alle slot con un orsacchiotto, grande più o meno come un bambino di quattro anni, sulle ginocchia. Parlava con l'orso in maniera concitata tra una mano e l'altra, e addirittura usava la sua zampa per premere i tasti. Non so chi fosse più fortunato tra i due.

Forse il rituale più comune è quello di gettare una moneta in una fontana o in qualsiasi specchio d'acqua nei pressi del casinò. Le fontane diventano poi dei veri e propri "Pozzi di San Patrizio" per i casinò, che ogni anno ricevono migliaia di dollari esentasse dai giocatori che vi buttano i soldi nell'illusione di esprimere un desiderio.

A quanto pare alcuni giocatori credono nel potere della preghiera. È comune vedere giocatori con in mano rosari e croci mentre premono i tasti della macchinetta. Alcuni addirittura pregano ad alta voce. Non di rado si vedono persone con delle bottigliette d’acqua benedetta con la quale si lavano le dita prima di premere I pulsanti delle slot.

Createvi da soli la vostra fortuna

Non ci sono prove che portafortuna, vestiti, coniugi o altri riti possano influenzare la sorte al casinò. Tuttavia le persone che si sentono fortunate e felici sembrano divertirsi molto di più, in qualsiasi attività si cimentino. Se avere un portafortuna o eseguire un rituale durante il gioco fa sentire bene perché non farlo. Di sicuro un buon consiglio è quello di non affidarsi soltanto ad amuleti per tentare di vincere. In molti giochi di carte è necessaria una grande preparazione, concentrazione e conoscenza del gioco. Cosa potrebbe fare uno sprovveduto fortunato il quale riceve carte formidabili se non sa come usarle?